venerdì 3 aprile 2009

A me gli occhi

Una delle cose più divertenti di stamattina è stato veder la faccia che faceva la gente quando Tonina si avvicinava e con grande compitezza chiedeva se avessero degli occhi.


Non è il trailer di un film dell’orrore, sibbene il resoconto di una simpatica mattinata passata con la mia amica scultrice
Tonina, che ieri mi ha telefonato dal Montefeltro dove vive per propormi di accompagnarla nella ricerca di materiale per le sue sculture: nella fattispecie occhi, appunto, di vetro o di cristallo. Ho già parlato di Tonina qualche mese fa, quando siamo andati in massa a trovarla nella sua casa-atelier-frutteto. Tonina scolpisce principalmente figure di donna o di bambini ed ha in mente una nuova serie di lavori per i quali le servono degli occhi. Stamattina mi spiegava che detti occhi dovrebbero essere espressivi, pertanto non può farli di terracotta: le servirebbero quelli di cristallo, che però di solito si usano nei trapianti - come ci hanno spiegato i gestori di una bottega assai deprimente che vendeva protesi e carrozzelle per paralitici.
Il nostro tragitto di stamane assomiglia ad un romanzo di formazione: partite da un negozio d’articoli religiosi (dove io ho ammirato estasiata tovagliette bianche ricamate a delicati fiori lillà, tralci dorati ed evanescenti colombe), siamo state indirizzate presso una fabbrica di statue e terrecotte in quel di Ripabianca. Lì ci hanno reso noto che dovevamo spostarci a Collepepe; dopo capriole innominabili per le colline che costeggiavano la mitica E 45 (arieccola), abbiamo alfine scovato il proprietario della fabbrica, per scoprire che piacerebbe anche a lui trovare degli occhi di vetro (quelli di cristallo, pare, costano sui duecento euri, non so se cadauno a la coppia. Manco male). Ci ha quindi esortato a tornare di nuovo a Perugia e recarci presso un noto negozio di protesi.
Lì la fanciulla al banco ha guardato trasecolata la mia amica che le si è accostata e, con voce suadente, le ha chiesto se aveva da venderle degli occhi. Atterrita, ci ha consigliato di recarci dall’ottico di fronte.
La commessa dell’ottico, invece, alla morbida richiesta di Tonina è scoppiata in una risata sonora ed interminabile. Quando ha smesso di smascellarsi, ci ha detto che esiste una branca dell’ottica che si chiama Ocularistica, che si occupa appunto di globi oculari (in cristallo o vetro-resina) per le cliniche che li usano per i trapianti. Il suo consiglio era banale, ma efficace: cercare in Internet il nome di ditte dedite all’ocularistica e contattarle per farsi spedire i macabri globetti.
Ed è stato a questo punto che ho scoperto che la nostra gatta scultrice manco ci aveva pensato, ad Internet…
Come si fa a non pensare ad Internet?….
In effetti, fabbriche d'occhi ce ne sono: non solo ditte che forniscono globi per i trapianti, ma anche imprese che fabbricano statue ad uso devozionale… curiosamente in larga parte ubicate in Campania.

8 commenti:

Rita ha detto...

Ciao Susanna, mi fa piacere rivederti o meglio detto leggerti, grazie per la tua visita al mio blog, sono contenta di nuevo a casa mia, ma anche sono stata contenta nella Italia, ya sai che sono innamorata del tuo paese, quanto bella è l'Italia!!! e quanto mi piacerebbe rimanere li un tempo più lungo......beh....in tanto non è possibile, lasciamo perdere, un bacione cara

fulvialeopardi ha detto...

anche voi, comunque...sarete mica finite sul giornale? :P

cinciamogia ha detto...

Brrrr che senso, gli occhi di vetro. Avete provato presso dei fabbricanti di bambole? Le protesi mi sembra che costino un patrimonio.

Susanna ha detto...

Buona idea, cincia! Passata subito alla gatta scultrice, che ringrazia.

Valentina ha detto...

Ciao Susanna

Valentina ha detto...

Ciao Susanna, mi chiamo Valentina ed ho una piccola ditta di articoli religiosi; avrei bisogno di occhi per le mie statue. Posso chiederti, gentilmente, i contatti delle aziende che hai menzionato nel post per favore? Non riesco proprio a trovare nulla!

Grazie mille

Susanna ha detto...

Ciao, Valentina! Domani telefonerò a Tonina, che ha contattato una di queste ditte (mi pare che siano per la maggior parte in Campania) e le chiederò gli indirizzi; poi li pubblicherò qui, in questo post. Domani o, al massimo dopodomani, saprò darti una risposta!
Ciao!
Susanna

Susanna ha detto...

Informazioni per Valentina:

e-mail : info@cittacattolica.com
Dr. Luigi Aiello C.I.M.Italia Im.Exp. via Passanti,102 Scafati ,Salerno.
Per il sito : w.w.w.cittacattolica.com