mercoledì 24 settembre 2008

Sciopero per Dante De Angelis

Ve lo ricordate Dante De Angelis? Un ferroviere, un rappresentante sindacale che, incredibile dictu, fa il rappresentante sindacale. Guarda un po'. Accortosi, mesi fa, che alcuni treni delle Ferrovie dello Stato non erano affatto sicuri, anzi, ad andarci si rischiava come Gagarin, si è permesso di far presente la cosa e di denunciarla anche all'opinione pubblica. Le FFSS lo hanno licenziato bel bello. Alla faccia dell'articolo 18.

L'opinione pubblica si è mobilitata - anche se non a sufficienza, evidentemente -, ma l'Azienda non è tornata sulle proprie decisioni.

Allora i ferrovieri hanno proclamato uno sciopero per venerdì 26 settembre.

Il Ministro Matteoli ha detto che li precetterà (alla faccia della libertà di sciopero). Sostiene Matteoli che, con questa storia dell'Alitalia che non funge, manca solo che si mettano a scioperare anche i treni e siamo a bestia.

Mammeglio! come dicono in Maremma.

Io sospetto che abbiano ragione. I ferrovieri, intendo. E voi?

* * *

SCIOPERO

E’ trascorso oltre un mese dai licenziamenti degli otto ferrovieri
delle Officine di Genova

e del macchinista Rls di Roma S. Lorenzo,

Dante De Angelis
e non vi è stato alcun cenno di ripensamento da parte aziendale, né altre azioni sindacali di contrasto.

A questi provvedimenti gravemente sproporzionati e del tutto ingiustificati, non è stata contrapposta alcuna azione concreta nonostante fossero stati condannati all'unanimità dal mondo politico e sindacale,
con l’intervento diretto dei Segretari generali di CGIL CISL e UIL, oltre che dall'opinione pubblica.

Dopo aver richiesto alle OO.SS di settore l’avvio di una vertenza unitaria specifica,
non avendo ricevuto alcuna risposta,
i delegati RSU e RLS dell’Assemblea Nazionale dei Ferrovieri hanno proclamato uno

SCIOPERO NAZIONALE DI 8 ORE CONTRO I LICENZIAMENTI FS
26 SETTEMBRE 2008
DALLE 9,01 ALLE 17,00

PERCHE' NON SI PENSI CHE LA CATEGORIA E' RIMASTA FERMA A FARSI COLPIRE
DALLE ARMI DELLA REPRESSIONE AZIENDALE.

Il licenziamento di un Rls rappresenta una inaccettabile restrizione del diritto dovere dei lavoratori
a partecipare attivamente e criticamente alla realizzazione delle condizioni di sicurezza per se stessi ed i viaggiatori, proprio mentre proseguono incessanti, anche nelle Fs, le morti bianche.

DIFENDERE CON LO SCIOPERO I COLLEGHI LICENZIATI
SERVE A DIMOSTRARE L'ESISTENZA DI UNA COLLETTIVITA' DI LAVORATORI
CHE NON PUO' ESSERE ELUSA;
SI TRATTI DI COLPIRNE CON ARROGANZA I MEMBRI,
O DI CONDIZIONARE LA TRATTATIVA SINDACALE IN CORSO SU MANUTENZIONE ,
EQUIPAGGIO TRENI E STAZIONI.

26 SETTEMBRE 2008
SCIOPERO NAZIONALE DI 8 ORE
DI TUTTI
I FERROVIERI

ADERIAMO COMPATTI!

ASSEMBLEA NAZIONALE DEI FERROVIERI

7 commenti:

Gaja Cenciarelli ha detto...

che GRANDISSIMA faccia da QLO il ministro!!!

(mado' quanto sto diventando scurrile, susannuccia mia!)

lucy ha detto...

da uno che si chiama altero che v'aspettate? è così altero che non vede più in là del suo naso. sarà per quello che fa(o -ceva?) il sindaco di orbetello.

Susanna ha detto...

Da sindaco di Orbetello a ministro?
Mah...

Gaja Cenciarelli ha detto...

be', il commercialista del B. è diventato ministro...

cosetto lì, il dentista, anzi, l'odontotecnico calderoli, pure...

e l'altro cosetto, l'architetto coso, comesechiama, castelli, ministro della giustizia...

alianorah ha detto...

Lo sospetto anche io, stavolta.

Susanna ha detto...

Castelli è, credo, un ingegnere, che se ben ricordate, nella precedente legislatura di destra faceva il ministro della Giustizia; e, mi dicono, non sapeva una boccia di legge, tanto che credo se la sia studiata non so se in un bignamino di diritto dell'Istituto Tecnico Commerciale...

Gaja Cenciarelli ha detto...

sì, ecco, ingegnere...
e confermo: non sapeva un pendòlo di legge, e si è visto!