venerdì 12 giugno 2009

Pinca blues - parte II


DSC01465
Inserito originariamente da susannucciauccia

Per fortuna eravamo partiti dalla mattina, per il rave party al Centro Sociale di Castiglion Fibocchi! Ci siamo trovati per due ore in assolata coda sulla Valdichiana-Bettolle per un incidente, poi abbiamo sbagliato strada e ci siamo bloccati al bivio di Nottola perché c'era la coda per assistere alla Sagra del Cavolo (dove la sera si sarebbe esibito Kenny, il velociraptor che canta inni alla frutta). Siamo arrivati alle tre del pomeriggio e siamo stati accolti da un organizzatore schiumante di rabbia.
I rave party sono manifestazioni veramente demenziali. Ci puoi trovare di tutto. A Castiglion Fibocchi c'erano un tavolino di Amnesty International, uno di Emergency e uno di Forza Nuova. Il tavolino di Amnesty raccoglieva firme a favore della scarcerazione di cinque detenuti moldavi, quello di Forza Nuova faceva firmare una petizione contro gli stupratori rumeni. Ci vuole la varietà, a questo mondo.

L'indegna kermesse è cominciata a mezzanotte ed è proseguita sino alle sette del mattino dopo. Gli Otocioni hanno dato fondo a tutto il loro repertorio, sino a che, alle cinque, siamo stati costretti a metterci a suonare pezzi di liscio, inni dell'Armata Rossa e anche qualche melodia neonazista, non ci vorrei giurare (tanto erano tutti fatti come pigne, nessuno ci ha fatto caso). I nazisti di Forza Nuova sono andati a firmare al tavolino di Emergency, quelli di Emergency si sono rifiutati di firmare la petizione di Forza Nuova.
Il momento clou è stata l'esibizione di Pinca con l'armonica (ingoiata il mese scorso), che ha cantato una struggente melodia da lei composta, dal titolo Provate voi:

Provate voi
ad essere una gemella
provate voi
ad avere due nomi
provate voi
a non esser nessuno
a non esser nessuna
e ad essere due
che è anche peggio.
Provate voi
a non saper chi siete
provate voi
a vestirvi sempre uguali
a non avere niente
ad essere in vetrina
la vetrina di qualcun altro
provate voi.
Non metteteci gonne a balze
non metteteci calzoncini attillati
le nostre cosce tutte uguali
indistinguibili da altri milioni
di cosce.




Verso le sette, Pinca, Pallina e la Bimba, accompagnate alle tastiere da Tina la piovra, si sono esibite in una serie di salti mortali; mentre Pinca faceva la ruota, è stata presa da un violento attacco di tosse ed ha risputato l'armonica che albergava nel suo stomaco...

6 commenti:

3my78 ha detto...

Quanti morti? Che se muore qualcuno al rave io gongolo:D

Cmq ce l'ho fatta a firmare la petizione^^

il cuoco ha detto...

Io ho provato a capire il significato di quella canzone , ma prova e riprova non trovo nulla .. provaci tu a spiegarmelo...
Un viaggio da penitenza per ascoltarla? Quanti peccati da scontare?
Ciao

Susanna ha detto...

@3my78:non è morto nessuno, a questo giro, mi dispiace... :) Debbo intuirne che forse non ti garbano i "rave party"?...

@il cuoco: Pinca e Pallina sono due gemelle, indistinguibili l'una dall'altra; tanto che anche loro hanno dei dubbi su chi sia l'una e chi l'altra...Di solito, chi ha due gemelline si diverte a farle vestire uguali e ad accentuarne le somiglianze, a scapito (secondo Pinca) dell'individualità...

lucy ha detto...

mi piacciono i tuoi racconti. questi qui, intendo.

3my78 ha detto...

Hai una intuizione portentosa... voi gatte avete anche il settimo senso:-P

cinciamogia ha detto...

Giusto, deve essere dura essere un gemello monoovulare. Solidarizzo con Pinca.