martedì 29 settembre 2009

Viaggi di nozze con cucina esotica

Il viaggio di nozze nell'Abkhazia citeriore è terminato e i piccioncini (si fa per dire) sono tornati alla base. Quando Asiak ha saputo che ero stata male e mi ero operata per la quinta volta, ha cominciato a ululare e a rimbrottarmi perché non glielo avevo fatto sapere. Che cosa avrei dovuto fare, l'ho rintuzzata, farti venire giù dai castelli rupestri col tuo novello sposo perché io ci ho un tumore? Troppi ce ne ho avuti, fra un po' chiederò alla veterinaria Sabrina di mettemi una zip, così la prossima volta fa prima.
I due novelli hanno riportato varie fotografie, fra cui hanno scelto le più belle (il furetto ha detto che se c'è una cosa che gli fa girare i cabbasisi è proprio la gente che costringe il prossimo a sorbirsi vagonate di fotografie mal fatte ed insignificanti, tipo tredici varianti dell'ala sinistra dell'aereo o una dozzina di cornicioni arrugginiti sormontati da un piccione che ti rimira con aria beota).
Hanno riportato anche qualcos'altro, o qualcun altro, a seconda. Hanno riportato la cuoca dell'albergo, una donnola moldava di nome Aurinca Lacusta, la cui partenza dall'hotel è circondata dal più fitto mistero.
Io una mezza idea ce l'ho, però. Ieri sera ha dichiarato di voler cucinare per tutti noi e ci ha preparato quella che è, secondo lei, la specialità di Ciadar Lunga: i bocconotti alla sabbia, piatto che constava di maccheroni lessati e spolverizzati con la rena raccolta sulle rive del Chiascio...

11 commenti:

il monticiano ha detto...

Cara Susanna sei ancora alle prese con Sabrina e a questo punto sono d'accordo con te circa lo zip. Mi pare la soluzione migliore.
Quanto al rientro dei piccioncini alla base andrebbe tutto bene salvo i bocconotti alla sabbia. Mamma mia che impressione!

alianorah ha detto...

Non credo che ti chiederò la ricetta :)

Susanna ha detto...

Debbo arguirne che la ricetta... come dire .... vi rivolta?

Le Favà ha detto...

Ci ho messo un po' a carpire tutte le informazioni per "capire" la storia qui redatta. Scusami.

E come Aldo e gentil signorina Alianorah, preferisco un piatto di bovoletti a questa ricetta.

Ciao Susanna!

cinciamogia ha detto...

Saranno stati digeribili, tutto sommato anche i canarini becchettano sabbia per digerire i semini, no?

il Russo ha detto...

o.t. Seguito la tua indicazione.

Susanna ha detto...

Grazie, Russo!

fulvialeopardi ha detto...

sai tu che c'era sulle rive del chiascio, fatte visita'

PesciParlanti ha detto...

La micia si è ripresa?Eh...amarli, tenerli per una vita comporta condividere anche la loro sofferenza...
per i bocconotti, ehm..no comment!!
:-)))
Grazie per il commento...c'è, tra le risposte, una spiegazione al tuo quesito...
In un social network abbastanza conosciuto abbiamo pubblicato quel post e più che interrogarsi, come hai fatto tu, c'erano delle "ovvie" deduzioni...

Marco Marsilli ha detto...

Susanna, ci sei? Tutto bene? La micia stà meglio?

Susanna ha detto...

Sto meglio, grazie... almeno per ora...