martedì 27 settembre 2011

La delinquenza nella verde Umbria


Perugia è una discarica a cielo aperto. Perugia è il Bronx. Perugia è sconvolta dalla droga, dal degrado e dalle multe. Così recitava ieri un orrendo manifesto di Forza Nuova che ritraeva Gandhi ("Anche lui perderebbe la pazienza!" strillano i nuovaforzuti, sottolineando lo stato pietoso in cui verserebbe il capoluogo umbro. Mi ha un po' sconvolto l'accostamento tra la droga e le multe, peraltro).

Poi uno viene a Perugia e trova una città tranquilla.
Con i suoi problemi, è ovvio. La droga c'è, altro che, c'è pure una vasta scelta.
Molti negozi del centro storico chiudono;  (con i comodi centri commerciali in periferia, chi ci ha voglia di inerpicarsi per le viuzze dell'acropoli e penare per trovare un parcheggio in mezzo a vicoli contorti in una folle parodia escheriana? Ci sarebbe il minimetro, certo, ma il perugino medio deve avere sempre la macchina sotto il culo, come suol dirsi).
Ma ho notato con i miei occhi di ramarra che la cosa succede anche in altre città.
Insomma, uno viene a Perugia e trova una città normale. Con i suoi problemi, ma vivibile.
Che c'entra, il mitico poliziotto di quartiere promesso anni fa dal Governo non si è materializzato in alcun luogo.
Ma mica andremo a guardare il capello.
Meglio prendersela col Sindaco. Il quale non deve occuparsi della sicurezza (che è compito del Ministero dell'Interno), ma si fa prima a pigliarsela con lui. Sta lì.
E l'opposizione strapompa ed amplifica ogni pur deprecabile fattaccio di cronaca.

Ieri il lupo giornalista Flavio Aufidio Crispino ha dato conto di un orrendo delitto che ha tinto di rosso il cuore verde d'Italia (sembra un'esaltazione della Ternana Calcio). "Tragedia nel centro storico di Perugia! Disoccupato uccide il fratello a martellate e si uccide (sempre a martellate!)"
Il mistero sta tutto nel sapere come cappero avrà fatto.

(Nella foto: la stazione d'arrivo del minimetrò)


9 commenti:

cooksappe ha detto...

che roba!

il monticiano ha detto...

Te la raccomando quella "forza" di
mascalzoni che sono i primi a sconvolgere il prossimo. Che ci provino loro a tenere a bada quella massa di studenti che frequentano le due storiche Università.
Vorrei chiedere al lupo F.A.
Crispino se è riuscito a capire come ha fatto l'omicida-suicida a fare quello che ha fatto. Un bravo giornalista dovrebbe indagare prima di scrivere un articolo.

Lypsak ha detto...

Se al posto di Perugia ci mettiamo Arezzo il post funziona lo stesso a parte qualche dettaglio (tipo che in centro non ci puoi andare e nei pochi posti transitabili non si capisce mai quando ci si può passare senza multe, quindi amen).
E' una politica di puro terrorismo, in realtà. Ma non sono gli unici a metterla in atto... è un po' un trend.

Kylie ha detto...

Beh niente di strano. Domenica mattina sotto le finestre si casa mia c'era un uomo che litigava come un matto con la sua compagna. In strada, in centro. I negozi chiudono, la droga gira e di consumatori ce ne sono tanti, qualche omicidio qua e là. Non ci sono grandi differenze.
Ci accomuna il fatto che forze dell'ordine in giro non se ne vedono?

Anonimo ha detto...

Perugia sarà pure tranquilla, ma fatti un giretto di sera in certe zone tipo stazione, piazza partigiani etc...

se pure il sindaco sbotta - e i cittadini, giustamente, s'incazzano - forse perugia non è più tanto paciosa...

(Fulvia, che vuole il nome del collega giornalista)

Miss Dickinson ha detto...

Mi sa che tutto il mondo è paese. L'altra mattina quando ho aperto la finestra di casa ho trovato una bella porzione di cacca umana sul mio marciapiede. La mattina precedente il mio vicino ha avuto del vomito sulle ruote della sua auto. Per dire, qui siamo stati tutti presi da Miss Italia, e poi giri l'angolo e trovi edifici fatiscenti e sporcizia come se piovesse. Perugia, sono sicura, non sarà poi tanto diversa Montecatini, anzi no, sicuramente è più bella, più viva e non ha tutta la schifezza (spesso nascosta sotto il tappeto, ma neanche tanto) che abbiamo noi.

annalizard ha detto...

Ciao carissima,
sto tentando di ricominciare un nuovo blog, cosi' se vuoi lasciare tu il primo commento ne sarei onorata..arieccomi!
Ti abbraccio,
Annalisa

Nounours(e) ha detto...

Tutto il mondo è paese, ma non verde come la verde Umbria...mi è venuta questa frase demenziale forse per la tarda ora, forse perché di calcio me ne intendo quasi niente e perché di matti e delinquenti ce ne sono in tutti i cantoni (angoli) del mondo e anche perché mi fa piacere lasciarti un saluto.

Buona notte
Nou

cinciamogia ha detto...

Anche Gandhi perderebbe la pazienza, ma dubito che il motivo sarebbe la delinquenza perugina.
Ciao!