sabato 13 dicembre 2008

Angolari


Quadro Beatrice Vaccari
Inserito originariamente da susannucciauccia

Angolari

Dietro a questo termine essenziale, e forse poco evocativo, si cela un microcosmo architettonico che costella gli angoli di Ferrara e a cui il nostro sguardo distratto non fa quasi mai caso.
Con questa parola vengono riassunti tutti gli elementi architettonici che, posti all’angolo di due muri di un edificio, concorrono al loro sostegno e salvaguardia
.

Ho accompagnato Ibadeth, Tarquinius e Jerry a Ferrara, giorni fa. Ibadeth doveva suonare il violino all’inaugurazione di una mostra di quadri presso la Galleria del Carbone, in via del Carbone (manco a dirlo), nel centro storico della città estense.
E pensare che Ferrara non mi è piaciuta, la prima volta che l’ho vista. Chi lo sa perché. Adesso amo le sue vie rosse, i suoi giardini nascosti, il selciato delle strade del centro fatto di ciottoli rotondi (i “bolognini”), le sue mura alberate e le sue casette quadrate di fiume. E la sua cucina, naturaliter. (Tant’è vero che Jerry ne ha approfittato per passare da Luca, alla gastronomia “Le cose buone”, per fare scorta di ravioli “Foresta Nera”, tanto per stare sullo spirituale estremo).
Alla mostra ci aveva invitato un’amica di Jerry, Beatrice Vaccari, autrice di alcuni dei quadri esposti, che raffiguravano gli angolari ferraresi. Delicati acquarelli come un’icona aperta su un angolo di muro, uno scorcio di strada…

7 commenti:

cinciamogia ha detto...

Questi acquarelli sono stupendi! Complimenti vivissimi all'autrice.

flo ha detto...

Molto originale il soggetto della mostra, a me attraggono molto i dettagli e la loro rappresentazione.
Buona domenica ;)

LENINGRAD COWBOYS ha detto...

temo che la religione sia incompatibile con il concetto di democrazia dato che per sua natura il discorso sulla religione tende all'assoluto. Grazie per il contributo.
Complimenti per il bel blog.

stellavale ha detto...

Bellissimi!

Susanna ha detto...

Beatrice vi ringrazia!

Alligatore ha detto...

Bel blog, bei dipinti ...

Susanna ha detto...

Grazie, Alligatore!