sabato 18 febbraio 2012

Sciocchezze, ha detto Shulamith

Sciocchezze, ha detto Shulamith (al secolo la gatta bianca anestesista Maria Grata Li Greci, qui sopra effigiata in ospedale mentre si consulta con una collega), quando è venuta a trovarmi a casa il giorno dopo. La sesta malattia viene ai bimbi da sei mesi a due anni e mezzo, non alle ramarre adulte e mature. Ella sostiene che io abbia semplicemente una potente influenza e che debba limitarmi a stare a casa, mangiare in bianco, bere parecchio, soprattutto spremute di agrumi, e lasciare stare i decotti fantasiosi di erbe più o meno sconosciute. Rappresentante delle criminali case farmaceutiche, ha soffiato la Zoe, ma di buon grado lei e la visoncina Lucy K.K. sono andate ad acquistare quanto necessario per approntarmi le famose spremute.
Senonché Zoe ha qualche problema d'orecchio e ha capito che servivano spremute di legumi.
Talché è da ieri che ingurgito bicchieri di ceci frullati, lenticchie emulsionate, fagioli tritati e allungati con latte e vellutate fredde di fave.
Accompagnate per di più dall'esortazione ironica perugina: "Bevi, spremutina che non sei altro!"
Mi sento... come dire? un po' appesantita.
Ma la Zoe dice che lo deve fare.

7 commenti:

Kylie ha detto...

Per certe malattie i rimedi antichi sono i migliori!

Buon fine settimana cara!


P.s. non hai i fastidiosi captcha.

cinciamogia ha detto...

Spero che il malinteso sia stato chiarito e che adesso tu sia ben fornita di arance (magari quelle rosse che si trovano in questo periodo e che sono ottime per far spremute). Auguri per una pronta guarigione!

il monticiano ha detto...

Il frullato di legumi? E' come la manna, va bene per tutto e per tutti.
Io lo gradirei ma non di ceci e fave
soltanto lenticchie umbre e fagioli borlotti.

Nou ha detto...

Quello che assolutamente non manca mi sembra sia una intensa cura e compagnia.

Ciao :))

cinciamogia ha detto...

Come stai? Passato?

Lypsak ha detto...

La sesta malattia! Quanti bei ricordi!
Come quando al quinto giorno di coliche la tirocinante infermiera ti tira via senza alcun motivo l'ago dalla vena che la titolare infermiera ha impiegato 40 minuti a cercare.

Coraggio, madame, si faccia forza! Si faccia una bella spremuta di patate tarocche!

quelli che... ascoltavano le radio libere ha detto...

Ciao, volevo invitarti a leggere il mio blog in quanto ho visto che avevi commentato un post. Adesso c'è anche la web radio, ti lascio il link:
http://quellicheascoltavano.blogspot.com/

P.S. Scusa se ho scritto qui ma non trovavo il modo di contattarti.
Ciao
m@ncio